Casi Di Studio

LA STAMPA 3D PER SVILUPPARE NUOVI COMBUSTIBILI ECOLOGICI

Un problema fondamentale dei giorni nostri riguarda l’esaurimento dei giacimenti petroliferi. I mezzi di trasporto in circolazione sono quasi tutti alimentati con combustibili fossili, anche se, fortunatamente, le automobili elettriche, in sostituzione alle tradizionali a benzina o gasolio,  stanno diventando sempre più popolari.

Esistono però anche altre tipologie di tecnologie avanzate, ancora in fase di studio.


Team FAST

Il team FAST (Formic Acid Sustainable Transportation), un gruppo di ricerca fondato da alcuni dei migliori studenti dell’università di Eindhoven, sta lavorando per sviluppare un nuovo carburante sostenibile: l’acido formico.
La loro speranza è che un giorno, questa tecnologia possa sostituire completamente i tradizionali combustibili fossili, non solo nelle auto, ma in tutti i mezzi di trasporto. Il progetto è stato presentato nel gennaio 2016, mediante un’automobile in scala che si muoveva con un motore da 30 Watt.

Questo modello è stato realizzato in tempi record, soprattutto grazie all’utilizzo di una stampante 3D Ultimaker. L’idea innovativa è stata subito apprezzata a livello internazionale e alcune delle maggiori fondazioni in ambito tecnologico hanno donato loro circa 50 000 euro.


 Velocità di realizzazione

Il gruppo di ragazzi ha iniziato questa impresa solamente all’inizio del 2015, puntando a completare il modellino in scala entro la fine di quell’anno. Un progetto così ambizioso in termini di tempo, richiedeva la tecnica migliore di prototipazione rapida.

Grazie alla stampante 3D Ultimaker 2+, il Team FAST è stato in grado di progettare e stampare i supporti personalizzati e tutti i pezzi di cui avevano bisogno, in tempi record. Utilizzando le lavorazioni tradizionali, sarebbero state necessarie settimane o addirittura mesi per produrre tutti i piccoli pezzi fresati su misura.
I costi sarebbero stati inoltre molto più elevati: alle materie prime si sarebbero aggiunti i costi per le lavorazioni fatte da aziende specializzate e per le spedizioni.  

Mediante la loro stampante 3D sono stati in grado di scegliere il materiale più adeguato. In questo modo hanno dimostrato con successo che la Formauto Junior (il loro modello in scala) potesse muoversi mediante l’utilizzo dell’acido formico.

UM-instruction-auto

Il loro prossimo obiettivo è quello di progettare un prototipo che sia 1000 volte più potente rispetto al primo modello. Questo motore da 30 Kilowatt verrà montato su un autobus pubblico, per dimostrare che la tecnologia è in grado di resistere anche agli usi più pesanti.
Per il 2017 il Team FAST vorrebbe viaggare per il mondo con la prima automobile totalmente alimentata con acido formico. Per degli obiettivi così ambiziosi, scuramente non potranno fare a meno della loro stampante Ultimaker 2+. Speriamo che li possa aiutare a rendere, l’acido formico, il combustibile sostenibile per il futuro.  

Author


Avatar