Guide

PULIZIA DELLA RESIN TANK DOPO UNA STAMPA FALLITA

Questa guida spiega le fasi per eseguire correttamente la pulizia della resin tank (vaschetta per la resina) in seguito al fallimento di una stampa 3D.


ATTENZIONE: QUESTA PROCEDURA E’ DELICATA. EVENTUALI DANNI O GRAFFI ALLA RESIN TANK SONO A CARICO DEL CLIENTE.

FALLIMENTO DI UNA STAMPA 3D CON LA FORM 2

Utilizzando una stampante 3D professionale Formlabs Form 2, è possibile che il processo di stampa non termini correttamente.

Alcune delle cause che portano al fallimento di una stampa 3d sono:

  • optical window non pulito
  • resina o resin tank non perfettamente puliti (con residui)
  • job errato


Per poter utilizzare nuovamente la stessa resin tank, è necessario che questa venga completamente pulita.

Dopo una stampa fallita infatti, solitamente si notano delle piccole quantità di resina solidificata che galleggia nella resin tank. Al fine di poter procedere con un nuovo processo di stampa utilizzando la stessa resina e la stessa vaschetta è indispensabile pulire la resin tank.

FL-support-pulizia-resin-tank4

NOTA. E’ buona abitudine comunque ispezionare la resin tank e la resina contenuta al suo interno dopo ogni stampa, per assicurarsi che non ci siano tracce di resina solidificata.

STRUMENTI NECESSARI

  • Guanti in nitrile
  • Spatola (accessorio incluso nel Finishing Kit)
  • Carta assorbente

  • 1. SGANCIARE IL WIPER

Posizionarsi frontalmente alla Form 2 e aprire il coperchio.

Tirare delicatamente il wiper verso di sé per sganciarlo dal piedino di inserimento e posizionarlo nell’angolo a destra della resin tank. In seguito spostare lateralmente il supporto del wiper al centro.

2. RIMUOVERE LA STAMPA FALLITA

Utilizzare la spatola in dotazione con il finishing kit per rimuovere la stampa fallita.

ATTENZIONE.
Per evitare di graffiare la tank è importante utilizzare la spatola delicatamente e posizionarla con un angolo molto basso, come mostrato nel video. La spatola deve essere perfettamente pulita con alcool isopropilico.

3. FILTRARE LA RESINA

Dopo aver rimosso la parte principale della stampa fallita è necessario filtrare la resina in modo da eliminare anche le particelle più piccole di resina solidificata.

La pulizia della resina e la trasparenza ottica dell’optical window sono i due fattori principali che influiscono sulla qualità di stampa 3D SLA.


ATTENZIONE. Se sono presenti piccole tracce di resina solidificata all’interno della tank è assolutamente necessario filtrare la resina, altrimenti la stampa successiva fallirà sicuramente.

QUANDO FILTRARE LA RESINA

Generalmente è consigliabile filtrare periodicamente la resina per migliorare la qualità di stampa 3D.

E’ indispensabile invece filtrare la resina:

  • dopo il fallimento di una stampa
  • nel caso in cui si notino delle piccole parti di resina solidificata attaccata al fondo della tank
  • nel caso in cui si notino piccole parti di resina solidificata galleggiare nella resina liquida

STRUMENTI NECESSARI


  • Guanti in nitrile
  • Filtro (circa 1800/200 micron)
  • Spatola (accessorio incluso nel Finishing Kit)
  • Contenitore in plastica opaca ( è possibile utilizzare una vecchia cartridge, purché sia della stessa tipologia di resina che si vuole filtrare)
  • Imbuto

TEMPO STIMATO:  10 minuti

FL-support-resin-filtration1

OPERAZIONI PRELIMINARI

  1. Posizionare l’imbuto con il filtro nel foro di apertura del contenitore in plastica opaca (o nel foro di apertura della resin cartridge).
  2. Indossare i guanti per rimuovere il wiper dalla Form 2 e appoggiarlo su una superficie protetta.
  3. Rimuovere la resin tank.

NOTA. Afferrare sempre la resin tank lateralmente dalle maniglie, per evitare di lasciare impronte o di graffiare la superficie sottostante la tank.

FILTRAGGIO

Avendo sempre cura di afferrare la resin tank lateralmente, inclinarla in modo che il beccuccio possa essere posizionato vicino all’imbuto.

FL-support-resin-filtration2

Versare interamente la resina facendola passare nel filtro e poi nel contenitore.

Utilizzare la spatola per togliere ogni traccia di resina, compiendo dei movimenti lineari (dall’alto verso il basso della resin tank) e delicati, per evitare di danneggiare il PDMS.



ATTENZIONE. Prestare sempre molta attenzione quando si utilizza la spatola. Utilizzarla sempre inclinata, per evitare di graffiare le superfici.

INSERIRE NUOVAMENTE LA RESINA FILTRATA NELLA TANK

Prima di inserire la resina filtrata nella tank è consigliabile agitarla.

FL-support-resin-filtration4

Inserire nuovamente la resina pulita nella tank. Eventualmente filtrarla nuovamente.


SUPPORTO TECNICO MANUFAT

La pulizia della resin tank della Form 2 in seguito ad una stampa fallita è fondamentale al fine del successo delle stampe 3D.

E’ molto importante seguire attentamente le istruzioni riportate per evitare di danneggiare la resin tank, dovendola per forza sostituire.

In caso di qualsiasi necessità, contattare i tecnici Manufat inviando una mail a support@manufat.com

SUPPORTO TECNICO MANUFAT STAMPANTE 3D PROFESSIONALE FORM 2